WWW.CARTAMONETAITALIANA.COM

BANCO DI NAPOLI

500 Lire del 22 Ottobre 1903

500 Lire del 22 Ottobre 1903

FONDAZIONE ISTITUTO

9 Gennaio 1862

PRIMA EMISSIONE (Fedi di Credito a taglio fisso)

15 Luglio 1866

PRIMA EMISSIONE (Banconote)

29 Gennaio 1877

ULTIMA EMISSIONE

18 Febbraio 1922

FUORICORSO

30 Giugno 1927

PRESCRIZIONE

31 Gennaio 1931 

 

Il Banco di Napoli, pur avendo origini antichissime, nasce, come tale, il 9 Gennaio 1862 e dopo circa quattro anni ottenne l’autorizzazione ad emettere cartamoneta. Furono così inizialmente emessi “polizzini”, ovvero biglietti di piccolo taglio (1,2,5,10 Lire) a firma del cassiere e poco dopo “fedi di credito” fino al taglio da 1000 Lire.

Con Decreto Ministriale del 29 Gennaio 1877, il Banco di Napoli viene autorizzato ad emettere banconote sino al triplo del proprio capitale, provvedendo al ritiro progressivo delle Fedi di Credito.

Dal 1893 il Banco di Napoli resta uno dei tre soli istituti autorizzati dal Regno d’Italia ad emettere banconote (gli altri due sono la neonata Banca d’Italia e il Banco di Sicilia).

Con D.M. del 6 Maggio 1926 (art.11) viene tolta al Banco di Napoli (e contemporaneamente al Banco di Sicilia) la facoltà di emettere banconote, nell’ottica di una unione monetaria fortemente voluta dal Governatore della Banca d’Italia Bonaldo Stringher.

Per le banconote del Banco di Napoli , viene fissata la fine del corso legale al 30 Giugno 1927 e la prescrizione al 13 Gennaio 1931, termine poi prorogato al 31 Gennaio 1931.